Seconda sacca da golf consigli e suggerimenti

  • Questo topic ha 17 risposte, 8 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 7 anni, 1 mese fa da PiOSPiOS.
Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 18 totali)
  • Autore
    Post
  • #10986
    PiOSPiOS
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:129
      • Bogey
      Punti: 415

    Per semplificarmi la mia logistica, stavo pensando di farmi una seconda sacca. Una da lasciare al golf club dove vado (poco) durante la settimana ad allenarmi, e un’altra da usare quando torno a casa e vado a giocare in campo. Però sono indeciso come procedere.

    1. prendere un set più difficile da usare in allenamento e poi tenere i miei ferri attuali (Callaway x22) per i giri in capo
    2. Esatto opposto del punto 1. X22 per allenarmi e difficili per giocare
    3. Usare i miei ferri attuali x22 in allenamento e prendere qualcosa di moderno ma di comparabile per i giri

    Voi cosa ne dite?

     

     

    • Questo topic è stato modificato 7 anni, 3 mesi fa da wedge60wedge60.
    #10988
    Pigi47Pigi47
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:924
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.905

    Ciao Pios, per me, superpippa, è buona la terza.

    #11000
    wedge60wedge60
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1610
      • HoG D.O.P.
      Punti: 4.515

    Secondo me non c’è una soluzione ideale…. la perfezione sarebbe avere due set identici in modo da allenarsi e giocare sempre con lo stesso set…

    Vuoi e non vuoi ogni set ti porta ad un cambiamento nel tuo swing, magari con un set poi trovi confidenza con il 6 mentre con l’altro non riesci a tirarlo… insomma le differenze potrebbero essere mille sopratutto se prendi un set molto differente…

    Sentiamo cosa dicono i più esperti, ma se la seconda sacca è quella che usi di rado allora non farti troppe pippe, però allenare uno swing con dei ferri diversi da quelli che poi giochi non vorrei che possa creare confusione nel tuo gioco…

    #11014
    magicmikemagicmike
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:73
      • Double bogey
      Punti: 20

    Wedge, bada bene che se tu cambi swing ogni volta che cambi ferri, hai un problema tu e non i ferri… è logico che devi prendere due set simili per quanto riguarda i ferri e compatibili per quanto riguarda i legni, così almeno hai varie opzioni per modificare la composizione della sacca da gara in funzione del campo dove vai. se nella prima hai drive L5 e ibrido 4, nella seconda metti L3 e ibrido 3 e magari ibrido 5… così hai tutte le opzioni per farti esplodere il cervello nelle varie cobinazioni…

    Rimane il fatto che se dai a mignuz un set di ferri in grafite ladies e un set sstiff in acciaio a lama la differenza la sente, ma la palla la alza lo stesso… logico che è meglio rimanere sulla stessa tipologia… io gioco grafite, prendo il secondo set in grafite e non acciaio…

    #11016
    MignuzMignuz
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:733
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.770

    Io ho adottato per molto tempo la soluzione di allenarmi con ferri difficilissimi ( mizuno MP 32) e giocare con ferri più facili (callaway legacy).

    Per me è una soluzione che ti permette di avere maggiore facilità nel gioco in campo quando riprendi i ferri “facili”.
    Certo che i callaway X22 sono vecchiotti (2010?), quindi potresti cogliere l’occasione prendere dei ferri più nuovi, anche usati, (vedi callaway apex) da usare per le gare e allenarti con gli X22.

    La soluzione opposta (ferri difficili per giocare) non la trovo furba (maglio sempre facilitarsi il gioco!), avere due set uguali ha senso se giochi indifferentemente con gli uni o con gli altri e ti serve una soluzione comoda (un set al golf club quando vai e l’altro a casa /mare/ montagna etc).

    Confermo che lo swing è unico, quindi non cambia a seconda del set; unica accortezza è avere sempre gli shaft adatti al proprio gioco ( ovvio che se un set è acciaio stiff e l’altro grafite senior la palla parte in modo diverso…)

    • Questa risposta è stata modificata 7 anni, 3 mesi fa da MignuzPaolo.
    #11019
    Anonimo
    Inattivo
    • Offline
      • Messaggi:194
      • Bogey
      Punti: 0

    Spero di non andare troppo OT, ma parlando di sacca (contenitore) su cosa ti sei orientato?

    Domando perché io sto per adottare la soluzione doppio set per la casa di vacanza e stavo cercando una sacca cheap da abbinarci…

     

    #11024
    Dunlop54Dunlop54
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:433
      • Eagle
      Punti: 1.295

    La ripetitività del gesto atletico, così come lo swing nel golf, è dovuta, oltre che alla meccanica, in massima parte alle sensazioni che ci permettono di ritrovare, colpo dopo colpo, i giusti collegamenti neuro-motori.

    Per questo penso sia più proficuo che i due set siano, se non uguali, i più simili possibile tra loro.

    #11032
    wedge60wedge60
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1610
      • HoG D.O.P.
      Punti: 4.515

    La ripetitività del gesto atletico, così come lo swing nel golf, è dovuta, oltre che alla meccanica, in massima parte alle sensazioni che ci permettono di ritrovare, colpo dopo colpo, i giusti collegamenti neuro-motori. Per questo penso sia più proficuo che i due set siano, se non uguali, i più simili possibile tra loro.

    Come non concordare, forse l’ho espresso in modo errato ma era lo stesso concetto che volevo dire io :P

    parlando di sacca (contenitore) su cosa ti sei orientato?

    @Ludo79 apri una discussione dedicata per non fare confusione ;)

    #11047
    Pigi47Pigi47
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:924
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.905

    La ripetitività del gesto atletico, così come lo swing nel golf, è dovuta, oltre che alla meccanica, in massima parte alle sensazioni che ci permettono di ritrovare, colpo dopo colpo, i giusti collegamenti neuro-motori. Per questo penso sia più proficuo che i due set siano, se non uguali, i più simili possibile tra loro.

    Quanto hai ragione, oggi per esempio sono arrivato alla buca 7 senza fare una flappa. Dopo il drive, ero a 100 mt. dal green e mentre preparavo il back per l’attacco al green ho pensato: oggi alla grande, finora neanche una flappa. Indovinate che tirò è uscito? Un bel buco in terra!!

    #11127
    PiOSPiOS
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:129
      • Bogey
      Punti: 415

    Grazie a tutti per le risposte.


    @Mignuz
    & Dunlop, In teoria avete ragione, in pratica però ho i miei dubbi. Sono in un momento di stallo, e nuovo lavoro permettendo, sto cercando di superare alcuni limiti del mio swing. mi trovo spesso a lanciare il bastone con i polsi e tendo a partire con le spalle, invece di far “scendere” le braccia nella parte iniziale del downswing.

    Se il lavoro che sto facendo in CP porterà i suoi frutti, forse beneficerei di un set più “avanzato” rispetto au set simile agli x22.

    Per questo non so se sia il caso di puntare nuovamente su un set x22 like, vorrei fare una sessioni di club fitting, ma vorrei farlo con il “nuovo” swing. Però della seconda sacca ne ho bisogno adesso, durante la settimana sono in una città e nel we in un altra :-(

    Ho visto un set di MP58 da usare in CP, però forse sono un po’ troppo per me…

    Se non si è capito ho poche idee, ma molto confuse :D

     

    #11132
    wedge60wedge60
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1610
      • HoG D.O.P.
      Punti: 4.515

    E di certo noi non te le chiariamo :P

    #11152
    Dunlop54Dunlop54
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:433
      • Eagle
      Punti: 1.295

    Se stai lavorando al campo pratica per correggere il tuo swing, non so quanto un bastone più “difficile” ti possa aiutare. A questo punto ti consiglierei di usare i bastoni che usi abitualmente e di pensare ad un nuovo set una volta che sei riuscito a correggerti e a consolidare il tuo swing.

    #11157
    BludiscusBludiscus
    Moderatore
    • Offline
      • Messaggi:440
      • Eagle
      Punti: 1.480

    Parere personale, probabilmente sbaglierò.

    io più che guardare alla testa del bastone guarderei allo swingweight, dovresti avere dei bastoni che ti permettano di avere una sensazione simile in mano.

    Poi sincermente non ho mai letto da nessuna parte che allenandosi con ferri difficili poi si migliori con ferri facili… in base a quale criterio?

    Se mi alleno con dei ferri a lama, non la alzo fino a quando non la prendo perfettamente al centro, quindi faticherò a capire cosa realmente succeda alla palla in volo…

    #11164
    MignuzMignuz
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:733
      • HoG D.O.P.
      Punti: 1.770

    Poi sincermente non ho mai letto da nessuna parte che allenandosi con ferri difficili poi si migliori con ferri facili… in base a quale criterio? Se mi alleno con dei ferri a lama, non la alzo fino a quando non la prendo perfettamente al centro, quindi faticherò a capire cosa realmente succeda alla palla in volo…

    Io ho riportato la mia esperienza.

    Allenandosi con ferri difficili, occorre prendere la palla perfettamente in centro per evitare di perdere distanza o di accentuare fade o hook e quindi dovevo prestare la massima attenzione all’esecuzione dello swing.

    Passando a ferri facili, ho notato che il “perdono” offerto da questi ferri migliorava la qualità del mio colpo.

    Giocando sempre con ferri facili che “perdonano” anche colpi non presi perfettamente, accentuavo certi errori.

    Poi, ripeto, esperienza assolutamente personale.

     

    #11170
    wedge60wedge60
    Partecipante
    • Offline
      • Messaggi:1610
      • HoG D.O.P.
      Punti: 4.515

    Poi, ripeto, esperienza assolutamente personale.

    Segnalerei per altro che si parla anche di un’altro livello di gioco rispetto alla maggior parte degli utenti del forum…

    La cosa potrebbe non essere così positiva per giocatori qualitativamente peggiori…

Stai visualizzando 15 post - dal 1 a 15 (di 18 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.